Cogenerazione industriale e Microgenerazione

Nonostante il processo di liberalizzazione del mercato energetico registrato negli ultimi anni, l’Italia continua ad essere uno dei Paesi Europei ad avere i prezzi dell’energia più elevati.

In particolare, l’elevato prezzo domestico dell’energia deriva dalle maggiorazioni dei costi aggiuntivi di approvvigionamento, rete, imposte e, in generale, da oneri generali di sistema.

L’impianto cogenerativo proposto da High Power rappresenta una valida soluzione che, avvalendosi delle opportunità offerte dalle nuove normative, permette di ottenere notevoli vantaggi tecnici ed organizzativi nonché significativi risparmi sulla bolletta energetica industriale o civile.

La cogenerazione industriale

Molti soggetti industriali “energivori” hanno già valutato e individuato nel ricorso a un impianto di cogenerazione, un valido strumento per ottenere un risparmio sul prezzo dell’energia consumata nei più disparati processi produttivi. Ovviamente tali impianti non sono sempre realizzabili, ma diventano fattibili e soprattutto redditizi solo se si manifestano determinate condizioni, tra cui, la più importante, la possibilità di utilizzare entrambe le risultanze della cogenerazione: l’energia elettrica e il calore.

Forti della nostra esperienza nella realizzazione di impianti cogenerativi a gas metano al servizio di impianti industriali e/o di reti di teleriscaldamento cittadino, dopo aver approfondito i consumi energetici (elettricità, gas metano), dettagliati per profili di consumo mensili e per destinazione finale (produzione calore, freddo, funzionamento impianti, ecc) e le caratteristiche tecniche degli impianti di generazione esistenti, saremo in grado di proporre la migliore soluzione tecnica e gestionale per ottimizzare i consumi e ridurre significativamente i costi energetici. Il tutto ovviamente nella massima riservatezza e senza alcun impegno da parte del cliente finale.

I nostri impianti, di dimensioni contenute, sono progettati e realizzati totalmente a nostre spese. Il tutto ovviamente secondo le più stringenti norme ambientali e di sicurezza e con l’attenzione massima all’inserimento architettonico del manufatto nel contesto locale.

Tutti i lavori comprendenti la progettazione, le pratiche autorizzative, la fornitura ed installazione degli impianti, direzione lavori, collaudo delle opere, commissioning, eventuali ripristini, messa in funzione e gestione sono totalmente a carico dell’High Power che realizza tali opere al fine della vendita dell’energia elettrica e termica. Tutti gli impianti e le apparecchiature installati da High Power rimangono di proprietà High Power. Non è previsto alcun contributo di installazione da parte del Cliente. Allo stesso modo la relativa gestione ordinaria e straordinaria dell’impianto di produzione dell’energia è anch’essa a totale carico di High Power.

Requisiti indispensabili per una cogenerazione efficace

La cogenerazione è una notevole opportunità di risparmio per l’impresa, a patto che vengano mantenuti alcuni requisiti, da verificare immediatamente pena diseconomicità rilevanti:

  • E’ necessaria una completa mappatura dei consumi di elettricità e calore in tutti i “giorni tipo”. Per quanto riguarda l’elettricità, usualmente è disponibile il dettaglio dei prelievi per quarto d’ora, che è una informazione cruciale. Per quanto riguarda il calore, deve essere noto il medesimo dettaglio – ora per ora – dei consumi termici dell’azienda, nonché delle temperature di esercizio richieste.
  • Il rapporto tra energia elettrica e calore deve essere attentamente valutato per la scelta della tecnologia da adottare: generalmente è opportuno evitare una cogenerazione con sovraproduzione di calore rispetto alle reali necessità aziendali. E’ anzi opportuno dimensionare l’impianto cogenerativo sulla potenza termica richiesta, al fine di evitare lo spreco di calore. In funzione della scelta termica, è poi possibile determinare l’output elettrico che può essere insufficiente o esuberante a coprire il fabbisogno: se insufficiente, il parallelo con la rete elettrica garantirà il fabbisogno energetico aziendale; se esuberante, vi sarà una cessione strutturale di energia all’esterno che deve essere attentamente valutata (cessioni in ore vuote notturne o festive sono critiche, in quanto poco valorizzate);
  • E’ importante conoscere la tipologia di calore da utilizzare: la cogenerazione difficilmente produce calore superiore ai 200-250 °C; la funzione più classica della cogenerazione e la più recuperativa è anzi quella che privilegia recuperi termici a bassa temperatura (ciò è vero soprattutto per il motore endotermico).
  • La disponibilità degli spazi di installazione è parimenti cruciale: l’utente deve essere disposto a perdere la disponibilità di una quota parte delle proprie aree interne, per un periodo considerevole (10-20 anni);
  • Cautele di valutazione devono essere prese nella analisi economica, in quanto sono imprevedibili gli scenari di costo elettrico e combustibili dei prossimi anni;
  • La disponibilità del combustibile necessario deve essere attentamente considerata: per il gas naturale può non essere possibile il potenziamento della rete SNAM ai valori di portata richiesti (ovvero possibile corrispondendo oneri di allacciamento imprevisti). Altro caso tipico è l’insufficiente disponibilità di pressione del gas naturale qualora si sia optato per una soluzione turbogas (almeno 5 bar richiesti): in questo caso è necessario dotare l’impianto cogenerativo di un compressore, che aumenta il costo e diminuisce l’efficienza;
  • La variabile ambientale è inoltre da considerare attentamente, sia sulle emissioni al camino che su quelle sonore, soprattutto per i motori alternativi che ingenerano vibrazioni pulsanti a bassa frequenza, fastidiose per eventuali nuclei abitati vicini e che possono richiedere più onerosi interventi di in sonorizzazione;
  • Infine con il processo di liberalizzazione del mercato energetico in corso è sempre bene valutare le opportunità offerte dalla cogenerazione nel quadro più ampio delle potenzialità del mercato libero. Indispensabili quindi consulenti esperti in campo energetico e affidabili sia sul tema “tecnologico”, sia sul tema “commerciale”, per ottimizzare sia la fornitura sia l’ eventuale autoproduzione.

La High Power, forte della sua esperienza nel settore, è disponibile ad affiancare l’utente nella valutazione tecnica ed economica di progetti di cogenerazione industriale.

I passi del progetto

  • Analisi consumi energetici del cliente/utente;
  • studio di fattibilità del progetto e proposta della migliore soluzione tecnica ed economica possibile al fine di ridurre i costi di approvvigionamento energetici dell’utenza;
  • realizzazione progetto, pratiche autorizzative e impianto totalmente a carico High Power;
  • gestione dell’impianto cogenerativo a totale carico di High Power con vendita di energia elettrica e termica al cliente.

La High Power, forte della sua esperienza nel settore, è disponibile ad affiancare l’utente nella valutazione tecnica ed economica di progetti di cogenerazione industriale.

I vantaggi della cogenerazione industriale

Vantaggi economici

La cogenerazione industriale presenta importanti vantaggi di natura economica, energetica, strategica e ambientale

  • Produzione di energia a costi più convenienti: risparmio sul costo dell’energia a carico dell’utente;
  • produzione di energia anche come forma di investimento;
  • sicurezza dell’approvvigionamento ed affidabilità della rete: una fonte alternativa di energia consente di garantire la costante fornitura della stessa;

Vantaggi energetici e ambientali

  • Impiego combinato di energia termica ed elettrica;
  • recupero dell’energia termica inutilizzata;
  • climatizzazione estiva con un unico sistema integrato
  • minor consumo dell’energia a carico dell’utente;
  • maggiore efficienza energetica legata alla minore dispersione di energia;
  • riduzione dell’inquinamento atmosferico con minori emissioni di CO2.

Vantaggi strategici

  • il risparmio delle fonti primarie rappresenta un punto di interesse nazionale, data la vulnerabilità di un sistema energetico fortemente dipendente dai principali combustibili fossili;
  • soluzione più efficiente individuata dalla Comunità Europea per “un utilizzo razionale delle fonti primarie di energia, una maggiore sicurezza nell’approvvigionamento energetico e una decisa riduzione delle emissioni in atmosfera”

Sedi

Sede Legale

corso Galileo Ferraris 110
10129 Torino.

Direzione e amministrazione

via Porta Rossa 52
12100 Madonna dell’Olmo (CN)
eMail: segreteria@hpower.it
PEC: highpowerspa@legalmail.it
Telefono: 0171.414101 
Fax: 0171.414199

Orario

dal Lunedì al Venerdì
dalle 8:30 alle 12:30
e dalle 14 alle 18

Uffici tecnico/commerciali

via Porta Rossa 52
12100 Madonna dell’Olmo (CN)

Centrale di Savigliano

via Moreno 43/B
12038 Savigliano (CN)
Telefono: 0172.726850
Fax: 0172.1908090

Centrale di Chieri

corso Olia 8
10023 Chieri (TO)
Telefono: 011.9426171
Fax: 011.0240052 

Centrale di Cuneo

via Torre Frati 2/E
12100 Cuneo (CN)
Telefono: 0171.1935767
Fax: 0171.1988288

High Power

Il pronto intervento per segnalazione di dispersioni di acqua o vapore dalla rete, irregolarità o interruzioni nella fornitura è gratuito ed attivo 24 ore su 24 tutti i giorni dell’anno.

    Richiedi informazioni

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Dichiaro di aver letto, compreso e accettato i termini per il trattamento dei dati personali